Vico del Gargano, il “Paese dell’amore” e delle arance

Chi pensa, snobbandola, che il 14 febbraio sia una festa inventata di sana pianta per vendere rose e cioccolatini, evidentemente non è mai stato a Vico del Gargano. Tra i comuni de “I Borghi più belli d’Italia”, luogo magico incastonato tra il Parco Nazionale e la Comunità Montana del Gargano, Vico è anche il “Paese dell’amore”.

Tutto comincia il 14 febbraio del 1618 quando, in quello che allora era conosciuto come il paese degli agrumi, arrivano le reliquie di San Valentino.
Fino a quel momento, a proteggere la comunità era stato san Norberto che si festeggia nel mese di giugno, circostanza che faceva di lui un santo poco adatto da invocare per proteggere gli agrumeti dalle intemperie e dalle gelate invernali. I vichesi avevano bisogno di un nuovo santo a cui votarsi e per questo una delegazione di abitanti si recò a Roma per cercare un nuovo Santo Patrono.
Leggenda vuole che fu, in realtà, lo stesso San Valentino a scegliere i vichesi. Si racconta, infatti, che il capo della delegazione, camminando tra le catacombe romane, urtò contro un braccio che sporgeva da un loculo, e quel braccio apparteneva proprio al santo umbro.

Secondo una tradizione che quest’anno compie 400 anni, il giorno della festa degli innamorati, la statua lignea del santo sfila attraverso le vie del paese, addobbato con agrumi e alloro e vengono benedette le piante e i frutti di aranci e limoni.

A Vico si respira l’odore di agrumi in ogni vicolo e piazza del centro storico che accolgono gli aspiranti innamorati che, come tradizione vuole, mangiando le arance benedette da San Valentino e bevendone il succo, potranno esaudire il proprio sogno d’amore.

Immancabile, poi, il passaggio attraverso il “Vicolo del Bacio”, viuzza larga appena 50 cm. È qui che gli innamorati, in passato, si davano appuntamento di nascosto perché, attraversandola, è impossibile non toccarsi.

Che siate inguaribili romantici o cinici incalliti, l’invito è quello a visitare Vico del Gargano in questi giorni e bere la portentosa “pozione d’amore”; male che vada vi preserverà dai mali di stagione e avrete assistito a una festa dal sapore antico in uno dei comuni più caratteristici del nostro Paese.

Elena Nigro

San Valentino_Vico del Gargano        San Valentino_Vico del Gargano

Diventa nostro Partner!
This is default text for notification bar