Il mistero di Foggia

pezzo di pane

Sulle tavole della mia città ci sono sempre delle splendide pagnotte di pane. Dorate, brune e profumate.
Ma se le guardi meglio, ad ognuna manca un pezzo… un angolo strappato a mano…
Perché quando ti mandano a comprare il pane, entri in un forno e tutti i suoi profumi ti avvolgono, morbidi, fragranti e seducenti.
Mani forti e sapienti ti consegnano lo scrigno più semplice e ricco al mondo, il pane.
Ma tu sei ormai rapito, cammini lento verso casa con la faccia scaldata dal sole. La tua mano si insinua nel sacchetto di carta. Tasta, stringe, scrocchia la crosta e strappa un lembo. Lo porta alla bocca per un morso pieno di vita.
Perché a Foggia, nessuna pagnotta è mai arrivata in tavola intera… da quando l’uomo ha inventato il grano.
Luigi de Seneen
Diventa nostro Partner!
This is default text for notification bar