Come scegliere la strada da percorrere?

L’esperienza di Arianna Porcelli Safonov e Domenico Maria Caprioli

Quando la vita quotidiana diventa pura e semplice routine, ci sentiamo spenti e non traiamo più stimoli da quello che facciamo, cerchiamo di evadere. Spesso ci affidiamo alle nostre passioni e iniziamo a coltivarle o recuperiamo qualche progetto lasciato fin troppo a lungo nel cassetto e riprendiamo a ragionarci su per renderlo finalmente concreto. Raramente, e solo se accompagnati da una buona dose di coraggio, decidiamo di dire basta e cambiare rotta. 

Lo sa bene Arianna Porcelli Safonov che, “dopo aver viaggiato e sudato per tutto il mondo” nel settore dell’organizzazione di eventi, decide di smettere dopo ben dieci anni. E si dedica al mondo dell’intrattenimento. Quante volte avete desiderato di mollare tutto per trasferirvi in campagna e tornare all’agricoltura? Arianna lo ha fatto e, dopo essersi resa conto che il mondo green non è proprio come lo raccontano, ha iniziato a stilare un manuale di sopravvivenza per “sottomettere la grande massa verde”. Da queste riflessioni è venuto fuori il libro Fottuta campagna tuttora in tour. Oggi, Arianna Porcelli Safonov continua a vivere in campagna ed è un’apprezzata attrice comica. 

E se, invece di cambiare settore perché stanchi o invece di rifugiarci in quello che ci piace, scegliessimo di dedicarci ad altro per proteggere le nostre passioni? 

Questa è stata la decisione di Domenico Maria Caprioli che fin da bambino sognava di essere un cavaliere e, da una tesi sui cavalieri aragonesi, arriva a occuparsi di processi di innovazione dal basso, ossia quei processi che partono dalle comunità locali coinvolte. Da cinque anni si occupa di ricerca e di tecnologia di frontiera, inoltre ha un arduo compito: aiutare i ricercatori e le start-up a sviluppare le loro intuizioni e a portarle sul mercato.  Da quasi un anno, ha fondato, in collaborazione, Yourscience BC, un’agenzia di supporto all’innovazione.

A volte non è facile scegliere la strada da percorrere nella vita. Possiamo avere le idee chiare già prima di cominciare o cambiarle in corso d’opera, ma non smettiamo di essere coraggiosi e non lasciamoci spaventare dal futuro e dall’ignoto perché possono custodire esperienze che vale la pena vivere, esperienze meravigliose. Con i loro racconti, la loro voce e il loro ritmo, Arianna Porcelli Safonov e Domenico Maria Caprioli ci terranno incollati alle poltrone del Teatro Umberto Giordano e ci guideranno nella “Wunderkamer” del TEDxFoggia.

Concetta Lapomarda

 

Diventa nostro Partner!
This is default text for notification bar