L’Auditorium Santa Chiara: la sua storia

Ricostruiamo insieme la storia della chiesa di Santa Chiara, uno degli edifici storici di Foggia, oggi sede di eventi culturali

Appartata, quasi nascosta, in una piccola piazza – omonima – della via più antica della città: basterebbe la sua collocazione a rendere affascinante la chiesa di Santa Chiara, uno degli edifici storici di Foggia. Ma c’è di più; c’è la sua storia, a renderla speciale.
Fatta costruire nel 1500, la chiesa viene pensata e realizzata secondo lo stile Rococò con una pianta ellittica con copertura a volta e quattro cappelle.
Alla sua destra, si erge il Monastero, costruito per ospitare le suore Clarisse. Tra i suoi arredi più preziosi, ci sono l’altare maggiore, la statua dell’Immacolata e il quadro della Santa a cui il luogo di culto fu dedicato; ad oggi, l’altare – ridotto nelle sue dimensioni – si trova nella chiesa di San Luigi, la statua è stata trasferita nella chiesa dell’Addolorata, mentre il quadro è custodito presso la Pinacoteca di Foggia.
Le storia del monastero non è semplice da ricostruire. Secondo alcune testimonianze, esso sarebbe stato fondato nel 1339 da Beatrice Lollo. La fanciulla, secondo le fonti, era sorella di Fino Lollo di Assisi ed entrambi erano nipoti di Chiara, la futura Santa. Si narra che Roberto, il re di Napoli, donò in quell’anno del denaro al ragazzo che, per assecondare il volere della sorella, lo utilizzò per la fondazione del monastero, del quale, dunque, Beatrice fu la prima donna. Sempre secondo le fonti, l’edificio fu utilizzato fino al terremoto del 1731 che la distrusse quasi completamente.
Ricostruita nel 1742, la chiesa fu chiusa al culto nel 1932 a causa delle gravi lesioni della volta, danno aggravato dai bombardamenti della seconda guerra mondiale.
Solo nel 2001 l’edificio fu restaurato e riaperto al pubblico.
Nel 2013 il Comune di Foggia ha affidato la struttura, attraverso la stipula di una convenzione ventennale, alla Fondazione Apulia Felix che, proprio in virtù di tale accordo, ha realizzato una serie di interventi di valorizzazione e miglioramento dell’Auditorium che oggi può ospitare eventi di alto profilo culturale e artistico.
Santa Chiara vive oggi una nuova vita rispetto alle finalità per cui fu costruita.
Da tempio della religiosità a culla della cultura, l’Auditorium è il luogo che il prossimo 16 dicembre aprirà le porte al primo TEDx della nostra provincia.
Sul palco si alterneranno menti brillanti per ragionare intorno al tema: “Il mondo cambia, l’uomo resta”.
Un talk che non poteva svolgersi in altro luogo. Santa Chiara è un mondo in rovina che l’uomo ha saputo rinnovare, adattandolo al tempo che cambia, ma preservando l’anima di un luogo mistico e ricco di storia.

Auditorium Santa Chiara_Foggia     Auditorium Santa Chiara_Foggia

Elena Nigro e Ilaria Orzo

Diventa nostro Partner!
This is default text for notification bar